martedì 22 novembre 2016

TRENI, ARRIVA L’ORARIO INVERNALE: LA STAZIONE DI PONTE DI NONA RADDOPPIA LE CORSE

A partire dall'11 dicembre 2016

Con l'introduzione dell'orario invernale, la stazione di Ponte di Nona, appartenente alla Linea FL2 (Roma-Tivoli-Avezzano) e inaugurata solo lo scorso aprile, raddoppia - quasi - le corse.
Tra le novità più importati, i treni in partenza da Roma verso il nostro quartiere nell'orario di punta del rientro, su cui il Comitato di quartiere avevamo da subito espresso perplessità perchè insufficienti. Con i nuovi orari (in vigore dall'11 dicembre) possiamo dire di aver ottenuto una “piccola vittoria”, la più grande è stata senza dubbio la realizzazione dello scalo ferroviario, con un investimento di circa 4 milioni di euro da Trenitalia.

Nel dettaglio (gli orari sono già consultabili sul sito di Trenitalia) dalla stazione di Ponte di Nona in direzione Roma nei giorni feriali sono 44 le corse (attualmente sono 26) il primo treno alle 5:43, l’ultimo alle 22:33. Da Roma a Ponte di Nona il primo parte da Termini alle 5, nella fascia di punta da rientro alle 17:38, 17:50, 18:20, 18:50, mentre l’ultimo treno partirà da Tiburtina alle 22:05. Il sabato saranno 30 le corse contro le attuali 15, domenica 10 corse (oggi sono 5). Fermeranno anche i “fast” (corse veloci) provenienti dall'Abruzzo e da Tivoli.

“Siamo felici di constatare che hanno accolto quasi tutte le nostre richieste, ma c’è ancora da fare e noi come comitato non molleremo la presa – commenta il presidente del Cdq, Bruno Foresti – Innanzitutto vorremmo avere più collegamenti con lo scalo di Termini, notevolmente più comodo e centrale per i pendolari. Ma tra le priorità, il Comitato sta lavorano per riuscire ad ottimizzare le corse del bus 555 in base alle partenze e arrivi dei treni, creando delle coincidenze utili a chi non vuole, o non può, arrivare alla stazione con mezzi propri".

mercoledì 9 novembre 2016

Parcho archeologico a fine 2017?

L'amministrazione Municipale, a seguito di nostra richiesta, si sta occupando del futuro parco archeologico che dovrebbe essere pronto a fine 2017. Vigileremo affinché ciò accada.
Riportiamo quanto scritto su Facebook dal Movimento cinque stelle del VI Municipio.

Parco Archeologico di Ponte di Nona -
A Natale 2017 la consegna ai cittadini
Su sollecito dei cittadini e del CDQ di Ponte di Nona Nuova abbiamo incontrato l'architetto Castelli e l'ing. Bonifati, della Master Engineering, per capire lo stato dei lavori del Parco Archeologico, opera di urbanizzazione a scomputo della Convenzione M2 Lunghezza - Ponte di Nona. Un'opera rimasta ferma per mesi, a seguito della delibera di Tronca che individuava all'Interno dell'area adibita a parco, una delle 4 isole ecologiche del Municipio.
"Dopo la delibera di Giunta con cui si definiscono i nuovi siti idonei alla realizzazione dei centri di raccolta municipali, i lavori del consorzio dovrebbero proseguire senza ulteriori interruzioni.
Il parco, con un'estensione totale di 20 ettari, rappresenta un'area di interesse archeologico e naturale di grande valore per i cittadini di questo versante che hanno bisogno di vivere in sicurezza gli spazi verdi e i luoghi di incontro sociale e culturale. Il progetto prevede la valorizzazione dell'antica Via Collatina, la realizzazione di percorsi pedonali, area cani recintata, area giochi per bambini, un laghetto, un chiosco bar/servizi, un'area ludico/sportiva, un'area eventi con teatro e tanto verde. Su proposta del consigliere Agnini e' stata avanzata la richiesta di prevedere un parco inclusivo con alcuni giochi per i bambini disabili. Tutta l'area, ci assicurano, sarà priva di barriere architettoniche."
I lavori, quindi proseguono e il consorzio annuncia la chiusura dei cantieri tra 1 anno circa, con l'accesso ai cittadini per Natale del 2017.
"Vigileremo sui lavori per garantire il rispetto della convenzione e fare in modo che quest'opera diventi un punto strategico all'interno del patrimonio naturalistico e archeologico del Municipio VI."




giovedì 13 ottobre 2016

RIPRISTINO ILLUMINAZIONE DEL PARCO SINISGALLI

I componenti del cdq D.Musolino e R. Santilli dopo aver rilevato il mancato funzionamento di più di 30 lampioni al parco di Ponte di nona (CIa Chiodelli/Conti), li hanno tracciati e numerati, apponendo una etichetta (purtroppo non sono numerati da ACEA come quelli che stanno in strada) e hanno effettuato la segnalazione per conto del comitato. Un lavoro strepitoso che potete vedere nella mail. Il comitato in occasione dell'incontro con l'assessore all'ambiente del Municipio ha sollecitato il ripristino. Nei giorni scorso ACEA è intervenuta ripristinando tutte le lampadine spente.

I RECORD DEL VI MUNICIPIO E LA CARENZA DI STRUTTURE SCOLASTICHE.



I RECORD DEL VI MUNICIPIO E LA CARENZA DI STRUTTURE SCOLASTICHE.




Da un recente studio fatto proprio dal Comune di Roma si evince che il VI Municipio, è caratterizzato dal maggiore fabbisogno di asili nido in tutta Roma e dal dal maggiore fabbisogno di servizi per le famiglie con minori su tutta Roma. Se però si va analizzare il maggior fabbisogno di strutture scolastiche per l'infanzia all'interno del Municipio è nel versante Prenestino che c'è maggiore carenza. Bruttissimo record. Di fronte a questa situazione suona come una vergogna e uno scandalo che a ponte di nona ci siano ben due strutture comunali per l'infanzia gia costruite e pronte all'uso. Stiamo parlando del nido di Via Luigi Crocco di fronte alla stazione ponte di nona e del nido nel punto verde qualità di ponte di nona. Altra strutture scolastiche pronte per l'infanzia pronta si trova a Villaggio Prenestino in Via Montagano e a Lunghezzina a Via Monte Michelangelo. Un amministrazione pubblica, visti i numeri, dovrebbe affrontare tale priorità. immediatamente. Invece queste sono strutture costruite da anni e per vari motivi mai aperti. Su alcune ci ono stati intoppi burocratici su altre invece c'è stato solamente un vergognoso taglio di fondi come nel caso dell'asilo di Via Luigi Crocco. non ci sono soldi per aprire le scuole da noi.

scarica il PDF dello Studio del Comune di Roma

Incontro con l'Assessore Ziantoni



INCONTRO CON L'ASSESSORE ZIANTONI
Il 31 agosto Il Comitato di quartiere Nuova Ponte di Nona ha incontrato Katia Ziantoni, Assessora all'ambiente e Mobilità del Municipio e Fabrizio Tassi , Presidente della Commissione ambiente e alla mobilità del Municipio. Per il comitato erano presenti Bruno Foresti e Francesco Ortolani. Presente anche Federico verdicchio del cdq Colle degli Abeti. Di seguito una relazione dell'incontro.

RIFIUTI. Abbiamo esposto le note problematiche del nostro quadrante (Raccolta non continuativa del porta a porta e sversamento continuo dei rifiuti fuori i cassonetti). Abbiamo ribadito la richiesta del porta a porta anche per il nostro quartiere. Ziantoni ci ha detto che entro dicembre devono definire le politiche industriali della nuova AMA e che richiederanno il porta a porta per tutto il Municipio, quindi anche per il nostro quartiere. Inoltre punteranno a far rispettare il contratto di servizio con AMA che già oggi prevede lo spazzamento in molte strade del quartiere ma che non viene rispettato.

ISOLA ECOLOGICA. Dopo la nostra segnalazione con la quale abbiamo denunciato la recente (assurda) localizzazione dell'isola ecologia dentro il parco archeologico in costruzione e la nostra proposta di spostarla via Casale Cerroncino, la Giunta ha accolto e approvato le nostre richieste. L'isola ecologia a ponte di nona si farà proprio li e sarà la prima a funzionare, nel nostro Municipio.
PARCHI. Abbiamo segnalato la scarsa, carente e inefficace manutenzione dei parchi, il mancato funzionamento di molti lampioni nel parco Sinisgalli e la carenza dell'impianto nel parco di Via Gastinelli. Ziantoni ci ha riferito che la manutenzione del verde è bloccata in tutta Roma perché per mesi non sono state fatte le gare per appaltare il servizio e che attualmente il servizio giardini del Dipartimento non ha mezzi e uomini sufficienti per fare un servizio adeguato. Le gare si dovrebbero definire a ottobre/novembre. La Ziantoni si è presa l'impegno di fare richiesta ad Acea di nuovo impianto di illuminazione al parco di Via Gastinelli e di fare la segnalazione all'Acea per il parco Sinisgalli.

AREE VERDI SPARTITRAFFICO. Abbiamo appurato che lo spazzamento e la pulizia (al pari dello sfalcio dell'erba) dell'area verde spartitraffico in viale Caltagirone è di competenza del servizio giardini e non dell'AMA. Pertanto è ancora piu difficile ottenere una pulizia in assenza di bando ma il servizio giardini deve agire con le poche risorse a disposizione. E' necessario che all'interno del bando vengano inserite continue pulizie delle aiuole spartitraffico a prescindere dallo sfalcio dell'erba oppure che venha data la competenza ad AMA nel nuovo contratto di servizio.

PARCO ARCHEOLOGICO Il parco archeologico dovrebbe andare avanti, grazie anche alla definizione della questione dell'isola ecologica che ne bloccava la costruzione. la Ziantoni si è ripromessa di convocare il gruppo Bonifati per monitorare l'andamento dei lavori.

PECORARO. Abbiamo riassunto la questione all'assessore, raccontando che noi comitati sin dal 2013 ci siamo mossi per denunciare la questione ma che nulla sin'ora è stato fatto. Abbiamo sottolineato il fatto che oltre ai problemi di ordine pubblico, sicurezza e sanitari, il pecoraro non ha titolo per possedere ed utilizzare i terreni che sono di proprietà comunale. Addirittura l'area vicino piazza Giannelli dove c'è il casale è destinata a servizi pubblici. Abbiamo consegnato l'esposto che avevamo fatto l'anno scorso e tutta la documentazione sottolineando il fatto che non si deve andare ad instaurare una trattativa con il pastore perchè non si tratta con chi commette un illecito. Si tratta di fare quello che stanno facendo ad Ostia, con gli stabilimenti balneari abusivi. . La Ziantoni ha detto che si occuperà del problema dando mandato agli uffici di accertare la problematica al fine poi di mandare andare via il pecoraro. Porrà molta attenzione problema della tutela delle trattamento consono degli animali.

DERATTIZZAZIONE. Dovrebbero avviare la derattizzazione del plesso di Prampolini e dei campi limitrofi come da noi richiesto., con PEC prima della pausa estiva, anche si vostra richiesta.


MOBILITA' Il Muncipio (che però non è competente in materia) ha recepito le nostre richieste di far fermare più treni a Ponte di nona nuovi treni, anzi ritengono che ponte di nona debba sostituire Lunghezza, come punto di riferimento per tutto il quadrante vista la presenza di numerosi posti auto. Trasmetteranno la proposta agli enti competenti. Proporranno inoltre di far girare il 554 a destra, una volta arrivato a Piazza Nottolini per evitare il traffico della Collatina. Al ritorno passerebbe per lo stesso percorso in modo da collegare anche la fermata del treno con il centro commerciale.
Come Comitato oltre far presente le criticità del nostro quartiere continueremo a monitorare l'operato di questa amministrazione affinché metta in pratica ciò che ha detto di voler fare. 

venerdì 15 luglio 2016

La differenziata stradale è un fallimento: a Ponte di Nona invasione di topi e blatte

UN ARTICOLO DI ROMA TODAY


http://torri.romatoday.it/ponte-di-nona/topi-blatte-ponte-di-nona.html


La differenziata stradale è un fallimento: a Ponte di Nona invasione di topi e blatte

Rifiuti in ogni dove, topi che camminano indisturbati tra le strade e blatte che iniziano a fare le prime comparse negli appartamenti. Siamo a Nuova Ponte di Nona, uno dei quartieri del Municipio Roma VI delle Torri. Qui l'emergenza rifiuti sta diventando una vera e propria piaga. Dai residenti una richiesta chiara e precisa: "Vogliamo la raccolta differenziata porta a porta".

Qui, a Nuova Ponte di Nona il criterio della raccolta rifiuti è basato sulla differenziata stradale ma l'emergenza dilaga e l'esasperazione cresce a dismisura soprattutto in seguito alla presenza di topi e blatte tra le vie del quartiere. Una cartolina simile a molte altre provenienti dalle varie zone del Municipio. E' tanta l'esasperazione nel quartiere e dal comitato arriva una richiesta di intervento indirizzata al Comune, al Municipio e all'azienda Ama.

"Chiediamo al Comune, al Muncipio e ad Ama di intervenire", commenta Bruno Foresti, presidente del comitato di quartiere Nuova Ponte di Nona. "Non si puo vivere in mezzo ai topi - aggiunge - soprattutto perché i cassonetti da cui fuoriescono topi sono collocati nei pressi della scuola, in via Luciano Conti".

Oltre l'appello anche la richiesta di cambiare il metodo di raccolta rifiuti: "Siamo l'unico quartiere a fare la raccolta differenziata stradale, chiediamo di passare al metodo di raccolta porta a porta e di eliminare così i secchioni collocati per strada".



Potrebbe interessarti: http://torri.romatoday.it/ponte-di-nona/topi-blatte-ponte-di-nona.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809



Il Comitato all'opera per l'ambiente, la mobilità, e la derattizzazione


COMITATO ALL'OPERA.

1) INCONTRO CANDIDATI Durante la campagna elettorale rappresentanti del comitato hanno incontrato i candidati che hanno organizzato eventi nel nostro quartiere, rappresentando le nostre problematiche. E' stato un momento importante di confronto e partecipazione pubblica.
2) PARCO ARCHEOLOGICO Il Comitato ha ritenuto di incontrare l'ingegnere responsabile della master engineering, chiedendo informazioni sui ritardi della costruzione del grande parco nei pressi del centro commerciale (Parco archeologico). I permessi a costruire sono stati concessi a fine maggio. Dopo l'estate inizieranno i veri e propri lavori con la costruzione della rete (idrica, elettrica, di irrigazione). I lavori dovrebbero terminare entro il prossimo anno. Sarà compito della nuova amministrazione controllare l'esatta esecuzione di questa opera, prevista dalla Convenzione urbanistica e controllare con esattezza quante opere sia ancora rimaste. Il parco archeologico prevede oltre all'impianto di irrigazione, la piantumazione erba, percorsi ciclopedonali sterrati, tre campi sportivi (calcetto/tennis), giochi per bambini, un teatro all'aperto e un chiosco bar. L'area comprende anche il laghetto.
Il comitato ha trasmesso la documentazione all'Assessore all'ambiente Ziantoni, chiedendone il monitoraggio.
3) TRENI  Il Comitato sta per presentare alla Regione un progetto di intensificazione delle linee del treno che presto pubblicheremo, sperando di essere ricevuti.

4) MANUTENZIONE PARCHI Il 5 luglio abbiamo preso contatti telefonici con il Servizio giardini del Comune di Roma (sezione sesto Municipio) sig. Verardi competente alla manutenzione dei nostri due parchi ( e del verde delle rotonde e spartitraffico). Abbiamo fatto presente la condizione di degrado in cui versano i parchi che sono praticamente abbandonati. Il sig. Verardi ci ha riferito che quest'anno c'è minore manutenzione perché mancano le ditte alle quali erano stati fatti gli appalti. Inoltre aveva iniziato la manutenzione del parco nuovo ma si è rotto il trattorino che dovrebbe essere nuovamente disponibile entro venerdì. Ci ha promesso che quanto prima provvederà alla sfalcio di entrambi i parchi. Monitoriamo assieme se vengono fatti i lavori. 

5) DERATTIZZAZIONE Il cdq Nuova Ponte di nona ha chiesto al Municipio e al servizio giardini la derattizzazione, la pulizia e lo sfalcio delle zone verdi adiacenti Piazza Giannelli, Via Conti  e il comprensorio scolastico Prampolini


giovedì 12 maggio 2016

AVVIO RACCOLTA PORTA A PORTA PER I COMMERCIANTI DI NUOVA PONTE DI NONA

COMUNICATO STAMPA
AVVIO RACCOLTA PORTA A PORTA PER I COMMERCIANTI DI NUOVA PONTE DI NONA
Roma, giovedì 12 maggio 2016
Il quartiere di Nuova Ponte di Nona nelle ultime settimane sta vivendo un incremento del degrado legato all’abbandono dei rifiuti nei pressi dei cassonetti stradali. Spesso pieni e con la raccolta al collasso.
Dopo numerosi solleciti inviati alla municipalizzata da parte del Comitato di Quartiere Nuova Ponte di Nona, dietro la spinta dei volontari del gruppo Retake, il Cdq ha avuto conferma che da lunedì 16 maggio verranno avviate le procedure necessarie ad aprire il servizio di raccolta Porta a porta per gli esercizi commerciali della zona.
Un piccolo passo in avanti rispetto al progetto di estensione del Pap a tutto il quadrante, tra gli obbiettivi prioritari che il Cdq si è imposto da quando si è insediato con nuovo mandato.
Ad informarci di questa soluzione, il referente Ama per il municipio VI delle Torri, Luigi Duraccio, a cui vanno i nostri ringraziamenti per l’attenzione che ha rivolto al quartiere, e con cui resteremo in contatto passo dopo passo per seguire, insieme, l’avvio del Pap per i commercianti.
Nella speranza che il progetto porterà maggior decoro alle strade di Ponte di Nona e in attesa che il nostro quartiere possa ottenere il prima possibile il sistema di raccolta Porta a porta per tutte le utenze domestiche, con l’eliminazione definitiva dei cassonetti stradali. Oggi portatori di degrado, ormai non più tollerabile.
Il direttivo
Comitato di Quartiere Nuova Ponte di Nona

Pedaggio A24, ma che fine hanno fatto le promesse del PD?

PEDAGGIO A24. I comitati di quartiere e le Associazioni di Roma est chiedono al PD e in particolare a Matteo Orfini e Gennaro Migliore, che fine abbiano fatto le loro promesse fatte a partire da gennaio di quest'anno di affrontare la questione del pedaggio con l'obiettivo dell'eliminazione della ingiusta tassa sulla periferia romana. I comitati e le Associazioni ancora aspettano una risposta da parte di chi del tutto spontaneamente si era interessato della questione. La risposta doveva avvenire, a loro dire, entro aprile, ma non è mai arrivata. Confidiamo in un pronto interessamento e in una risposta dai politici suddetti e non permetteremo che le difficoltà degli abitanti delle periferie romane siano usate in modo strumentale, per comunicazioni "buoniste" verso le periferie senza che poi non sia dia seguito a nessun intervento migliorativo. Siamo stanchi di parole, di promesse, speculazioni, siamo stanchi di dover pagare per uscire dai nostri quartieri. Siamo stanchi delle dichiarazioni senza che poi non s faccia nulla per questi territori