giovedì 23 marzo 2017

Via Crocco, aprite una nuova scuola!!! Sono i cittadini che ve lo chiedono!!!!

BRUTTE NOTIZIE SULLA SCUOLA DI VIA CROCCO. 
Abbiamo appreso purtroppo che l'intenzione dell'amministrazione Municipale sarebbe quella di NON APRIRE PIU' UN NUOVO ASILO O UNA NUOVA MATERNA nel nostro quartiere, nella struttura di Via Crocco ma sarebbe quella di trasferirvi un nido già aperto che sta Via Conti. CONTAVAMO SU QUELLA STRUTTURA PER AVERE PIU POSTI PER LE MATERNE!!!!
Dopo tanti anni di battaglie da parte dei cittadini e di questo comitato per far aprire la struttura di Via Crocco e offrire ad una cittadinanza che soffre da anni per l'atavica carenza di strutture scolastiche, una maggiore offerta, questo non sembra essere più possibile.
Anni di battaglie gettate al vento, per lasciare peraltro le aule che si libererebbero successivamente al trasferimento dell'asilo vuote sicuramente per l'intero anno scolastico e non si sa per quanto tempo! Sarebbe assurdo!
TUTTI I CITTADINI DEL VERSANTE PRENESTINO SI DICONO CONTRARI A QUESTA OPZIONE. ANCHE I COMITATI DI CASTELVERDE E DI COLLE DEGLI ABETI SI DICONO CONTRARI. VOGLIAMO CHE SIA APERTA UN NUOVA SCUOLA A PONTE DI NONA.

 SE GLI AMMINISTRATORI 5 STELLE SONO PORTAVOCE DEI CITTADINI DEVONO CAMBIARE LE LORO DECISIONI E RAPPRESENTARE VERAMENTE IL POPOLO!!!! APRITE UNA NUOVA SCUOLA. Abbiamo chiesto un incontro urgente con l'amministrazione Municipale affinché cambino idea

NON C'è POSTO PER TE. Era il 20 aprile 2012 quando facemmo questa iniziativa ma ancora oggi Non c'è posto per te. Non ci sono posti per la materna nel nostro quartiere.

ATTIVITA' RECENTI DEL COMITATO

ATTIVITA' RECENTI DEL COMITATO DI QUARTIERE NUOVA PONTE DI NONA

RACCOLTA PORTA A PORTA. Ci è stato scritto dall'assessore Municipale che nel nostro quartiere dovrebbe partire il porta a porta condominiale a Marzo. Ad oggi però ancora nessuna data ufficiale concernente la partenza del nuovo servizio.
SICUREZZA. Abbiamo in più di una occasione incontrato il capitano dei Carabinieri di Tivoli responsabile di tutto il Comando che arriva fino a Settecamini e a Ponte di nona. per rappresentargli le esigenze del nostro territorio. Se si trovassero i locali idonei lui sarebbe ben felice di aprire una caserma nel nostro territorio che lo ritiene strategico al fine di limitare e arginare le sacche di illegalità presenti nel quadrante est e non estenderle a quartieri più tranquilli come il nostro.
ROGHI
Abbiamo partecipato ad una commissione Ambiente del comune di Roma dove ci hanno detto che volevano istituire un tavolo sulla sicurezza per affrontare la questione. Abbiamo scritto anche al vicecapo di gabinetto con delega alla sicurezza senza purtroppo ottenere risposta. Su questo punto questa amministrazione, al di la della volontà di chiudere i campi nomadi, ancora non ha riferito un programma preciso per affrontare questa piaga. Per adesso è stato attuato un protocollo d'intesa che si sostanzierebbe in un coordinamento tra Campidoglio, forze dell'ordine, Questura, Prefettura e Polizia locale. Ci informeremo sugli sviluppi di questo protocollo. il 22 febbraio abbiamo rappresentato all'assessore all'ambiente comunale, in vista al nostro Municipio, anche questo problema
PARCO ARCHEOLOGICO. A settembre abbiamo segnalato che AMA voleva fare l'isola ecologica proprio dentro il parco. L'assessore Ziantoni ha preso in carico la questione proponendo un altro luogo per installare l'isola ecologica (Viale Cerroncino) e sbloccando i lavori, tanto richiesti anche in passato, da questo Comitato. Oggi il parco archeologico sta diventando realtà. Ci siamo accorti tuttavia, anche grazie alle segnalazioni dei cittadini che manca di fatto una interconnessione pedonale e ciclabile con il nostro quartiere. Sarebbe assurdo.Tra l'altro l'interconnessione consentirebbe di raggiungere la stazione e il nido in bicicletta. Abbia proprio ieri fatto presente la questione a tutti i livelli, (Enrico Stefano, Daniele Diaco, Donatella Iorio, Katia Ziantoni, Fabrizio Tassi) al fine di verificare se i finanziamenti attualmente esistenti consentano la risoluzione del problema.
ADEGUAMENTO VIA COLLATINA TRATTO ACQUA VERGINE - LONGONI . La Commissione lavori pubblici del Comune di Roma e del Municipio si sono interessate della questione. Inoltre su tale argomento ci hanno scritto Giuseppe Agnini e Alessandra Agnello, rispettivi presidenti delle commissioni. I Finanziamenti ci sono e il lungoe farraginoso procedimento è ancora in essere. I prossimi passi dovrebbero essere quelli della chiusura della conferenza dei servizi per l'approvazione del progetto definitivo, la delibera di modifica del piano regolatore, il bando e l'esecuzione dei lavori. Se tutto va bene prima dell'inizio dei lavori dovrà passare almeno 1 anno. Abbiamo chiesto ai Presidenti delle commissioni di continuare il coordinare dei vari dipartimenti/uffici affinchè tutto proceda celermente.
PROCESSIONARIE NEL PARCO. La Ziantoni a seguito di nostra richiesta ci ha risposto: "Gent.ssimo,
quest''anno, come l'anno scorso, il servizio giardini, non ha provveduto alla prevenzione delle processionarie che doveva partire dai mesi scorsi.
Non essendo stata fatta apposita gara l'intervento del Servizio Giardini, si limiterà alla rimozione di eventuali ceppi che vi prego, nel caso, di segnalare."
MANUTENZIONE STRADALE. Abbiamo scritto e poi incontrato l'assessore ai lavori pubblici segnalando in particolare la questioen di Via Noale e la questione della famosa buca pompei. Abbiamo segnalato anche l'assenza della segnaletica orizzontale ormai consumata.

venerdì 24 febbraio 2017

A NUOVA PONTE DI NONA E A COLLE DEGLI ABETI NUOVO PIANO RIFIUTI: PARTIRA' LA RACCOLTA PORTA A PORTA.



QUESTO E' QUANTO EMERSO IN OCCASIONE DELL'INCONTRO CON l'ASSESSORE PINUCCIA MONTANARI e DA QUANTO COMUNICATOCI DALL'ASSESSORE ZIANTONI

Informiamo che nell'ambito di un progetto sperimentale da applicarsi a tutto il VI Municipio, per i quartieri di Ponte di Nona/ Colle degli Abeti è prevista l'estensione del porta a porta, accogliendo le richieste dei cittadini e attuando gli obiettivi comunitari sul piano dei rifiuti.

Il progetto a quanto comunicatoci dal Municipio dovrebbe partire dentro Marzo.

Saranno previste le seguenti azioni:

- eliminazione dei cassonetti stradali
- eliminazione delle campane del vetro
- tariffazione puntuale
- isola ecologica in Viale Cerroncino
- sperimentazione del compostaggio di comunità in un'area da confermare

La raccolta sarà un porta a porta condominiale attraverso la creazione di oasi ecologiche, delimitate all'interno di un condomini, dove sono collocati i secchi ad uso dei condomini.

il nuovo piano sarà presentato dall'amministrazione a stretto giro, una volta definite le altre aree di compostaggio di comunità .

Questi obiettivi rientrano in un disegno più grande che riguarda sia le utenze domestiche che commerciali di tutto il Municipio VI con previsione di altre isole ecologiche, sedi di zona , centro del riciclo e del riuso, ed obiettivi fissati nel tempo.

Il Municipio si riserva di specificare nel dettaglio il progetto con comunicati ed incontri con la cittadinanza.

venerdì 23 dicembre 2016

Commissione Ambiente su Nuova Ponte di nona, Roghi, Raccolta Rifiuti, Porta a porta

Il Direttivo de Comitato di quartiere è sempre al lavoro per rappresentare all'attuale amministrazione le problematiche del quartiere e chiedere soluzioni. Il 23 Dicembre c'è stata una Commissione Ambiente del Comune di Roma, presieduta da Daniele Diaco su vari temi a noi cari e alla quale hanno preso parte una delegazione tutta al femminile: Soana Ridenti e Veronica Altimari del direttivo del cdq. Problematiche già note all'amministrazione Municipale che abbiamo incontrato in più occasioni nella persona dell'Assessore all'Ambiente Katia Ziantoni.

Per quanto riguarda il tema dei ROGHI tossici, subito dopo il nostro comunicato successivo ai roghi del fosso Benzone, e il comunicato del cdq di Colle degli Abeti, è stato ripristinato il new jersey per impedire (speriamo) l'accesso all'area.
Per quanto riguarda più in generale la tematica dei roghi tossici in tutta Roma, è stato riferito che il dipartimento Ambiente sta effettuando un monitoraggio di tutte le situazioni della città di Roma con l'idea di instaurare un tavolo permanente di Sicurezza con le istituzioni e le forze di polizia per tracciare una strategia. La funzionaria presente in commissione ha fatto anche accenno al fatto che, sulle situazioni più problematiche riguardo i campi autorizzati del Comune si inizia un discorso di superamento del campo. Abbiamo  comunque ricordato il rogo del 12 dicembre e come stiano diventando più frequenti in quella discarica abusiva al confine tra Cole degli Abeti e il nostro quartiere. Hanno detto che faranno effettuare dei sopralluoghi con la Polizia Locale.

RACCOLTA PORTA A PORTA e rimozione dei cassonetti stradali: il Comune ed Ama nel VI municipio avvieranno da gennaio/febbraio un progetto pilota di raccolta, stilato da un ingegnere di Torino, che punta ad ottenere il 70% di differenziata.
la notizia è che il progetto che riguarderà  anche noi e del quale dall'inizio del nuovo anno verremo resi partecipi per conoscerne i contenuti in dettaglio.  . E' stato fatto presente che dove già c'è la PAP spesso non vengono fatti i ritiri ed è anche per questo che poi vengono a buttare i rifiuti da noi, Dicono che stanno risolvendo anche questo problema con Ama.
Entro l'anno prossimo dovrebbe essere costruita l'isola ecologica a Via Cerroncino, dietro Il centro commerciale Roma Est


MANUTENZIONE AREE VERDI - Presente anche Angelo Panetta, dirigente responsabile del servizio Giardini per il nostro Municipio che ha descritto la situazione attuale. Ha affermato che con le risorse in essere non è possibile fare alcuna programmazione ma che sono riusciti ad effettuare comunque alcuni interventi su tutto il territorio municipale seppur a fatica.
Tuttavia sono stati pubblicati nuovi bandi che dovrebbero essere assegnati entro primavera con nuove risorse e strumentazione (pensate che ad oggi il VI ha solo nove addetti e macchine in prestito dal V) e che se tutto va come deve andare, dal mese di giugno inizia la nuova programmazione di manutenzione delle aree verdi. Abbiamo ricordato l'illuminazione del parco di Gastinelli. Hanno preso in carico la segnalazione ma ad oggi ci hanno fatto capire che non ci sono risorse.

Si è discusso anche sulla questione del pecoraro sui quali dedicheremo un apposito post, per riepilogare  la situazione attuale. L'amministrazione ha comunque preso l'impegno di spostarlo.

giovedì 15 dicembre 2016

Roghi tossici, ormai bruciano in mezzo alle nostre case e a pochi metri da una scuola

COMUNICATO STAMPA CDQ NUOVA PONTE DI NONA
Roma, 15 dicembre 2016
Roghi tossici, ormai bruciano in mezzo alle nostre case e a pochi metri da una scuola
Se per assurdo ci eravamo prefissati un limite di sopportazione, e tolleranza, circa la combustione illecita dei rifiuti che ripetutamente si verificano nelle nostra zona, quel limite è stato superato martedì 12 dicembre. Ormai i roghi tossici non si fanno più nei pressi dei campi rom, cosa sempre considerata grave per noi e per gli abitanti del villaggio attrezzato di via di Salone, ma negli ultimi mesi questa attività viene fatta in una stradina chiusa del vicino quartiere Colle degli Abeti, traversa di via Nicola Saliola, che in linea d'aria dista a poche centinaia di metri dalla scuola di via Corbellini, e dalle nostre case. 
Adesso basta. Perchè quello che è accaduto martedì indica chiaramente che se non si prederanno provvedimenti immediati, il fenomeno è destinato a crescere. In questa discarica abusiva, denunciata da tempo dai cittadini alle autorità competenti, si sversa ormai di tutto. Era solo questione di tempo che venissero innescati anche dei roghi. Un'enorme colonna di fumo nero alla diossina, come non si era mai vista, martedì si è alzata in cielo. Odore acre e tossico che, purtroppo, ha invaso le nostre case, le scuole, le attività commerciali, per molte ore.
Il comitato di quartiere Nuova Ponte di Nona, dopo aver atteso inutilmente soluzioni dal Campidoglio già con le amministrazioni di Gianni Alemanno e Ignazio Marino, oggi chiede direttamente al sindaco di Roma, Virginia Raggi, pugno duro. Pugno duro contro il degrado che deriva dalle discariche abusive nella zona, contro il traffico illecito dei rifiuti. Pugno duro contro una prassi che riteniamo grave per la nostra salute. È infatti nel sindaco il dovere di preservare la salute pubblica dei cittadini. Il Cdq, che annuncia azioni dimostrative forti, pretende quindi di essere ricevuto dalla prima cittadina della Capitale o da un suo delegato, nel più breve tempo possibile. Non vorremmo essere costretti a constatare, ancora una volta e malgrado le promesse elettorali di giugno, che le periferie romane sono costrette a combattere le proprie battaglie da sole. Anche noi siamo Roma, e il tempo è scaduto.

martedì 22 novembre 2016

TRENI, ARRIVA L’ORARIO INVERNALE: LA STAZIONE DI PONTE DI NONA RADDOPPIA LE CORSE

A partire dall'11 dicembre 2016

Con l'introduzione dell'orario invernale, la stazione di Ponte di Nona, appartenente alla Linea FL2 (Roma-Tivoli-Avezzano) e inaugurata solo lo scorso aprile, raddoppia - quasi - le corse.
Tra le novità più importati, i treni in partenza da Roma verso il nostro quartiere nell'orario di punta del rientro, su cui il Comitato di quartiere avevamo da subito espresso perplessità perchè insufficienti. Con i nuovi orari (in vigore dall'11 dicembre) possiamo dire di aver ottenuto una “piccola vittoria”, la più grande è stata senza dubbio la realizzazione dello scalo ferroviario, con un investimento di circa 4 milioni di euro da Trenitalia.

Nel dettaglio (gli orari sono già consultabili sul sito di Trenitalia) dalla stazione di Ponte di Nona in direzione Roma nei giorni feriali sono 44 le corse (attualmente sono 26) il primo treno alle 5:43, l’ultimo alle 22:33. Da Roma a Ponte di Nona il primo parte da Termini alle 5, nella fascia di punta da rientro alle 17:38, 17:50, 18:20, 18:50, mentre l’ultimo treno partirà da Tiburtina alle 22:05. Il sabato saranno 30 le corse contro le attuali 15, domenica 10 corse (oggi sono 5). Fermeranno anche i “fast” (corse veloci) provenienti dall'Abruzzo e da Tivoli.

“Siamo felici di constatare che hanno accolto quasi tutte le nostre richieste, ma c’è ancora da fare e noi come comitato non molleremo la presa – commenta il presidente del Cdq, Bruno Foresti – Innanzitutto vorremmo avere più collegamenti con lo scalo di Termini, notevolmente più comodo e centrale per i pendolari. Ma tra le priorità, il Comitato sta lavorano per riuscire ad ottimizzare le corse del bus 555 in base alle partenze e arrivi dei treni, creando delle coincidenze utili a chi non vuole, o non può, arrivare alla stazione con mezzi propri".

mercoledì 9 novembre 2016

Parcho archeologico a fine 2017?

L'amministrazione Municipale, a seguito di nostra richiesta, si sta occupando del futuro parco archeologico che dovrebbe essere pronto a fine 2017. Vigileremo affinché ciò accada.
Riportiamo quanto scritto su Facebook dal Movimento cinque stelle del VI Municipio.

Parco Archeologico di Ponte di Nona -
A Natale 2017 la consegna ai cittadini
Su sollecito dei cittadini e del CDQ di Ponte di Nona Nuova abbiamo incontrato l'architetto Castelli e l'ing. Bonifati, della Master Engineering, per capire lo stato dei lavori del Parco Archeologico, opera di urbanizzazione a scomputo della Convenzione M2 Lunghezza - Ponte di Nona. Un'opera rimasta ferma per mesi, a seguito della delibera di Tronca che individuava all'Interno dell'area adibita a parco, una delle 4 isole ecologiche del Municipio.
"Dopo la delibera di Giunta con cui si definiscono i nuovi siti idonei alla realizzazione dei centri di raccolta municipali, i lavori del consorzio dovrebbero proseguire senza ulteriori interruzioni.
Il parco, con un'estensione totale di 20 ettari, rappresenta un'area di interesse archeologico e naturale di grande valore per i cittadini di questo versante che hanno bisogno di vivere in sicurezza gli spazi verdi e i luoghi di incontro sociale e culturale. Il progetto prevede la valorizzazione dell'antica Via Collatina, la realizzazione di percorsi pedonali, area cani recintata, area giochi per bambini, un laghetto, un chiosco bar/servizi, un'area ludico/sportiva, un'area eventi con teatro e tanto verde. Su proposta del consigliere Agnini e' stata avanzata la richiesta di prevedere un parco inclusivo con alcuni giochi per i bambini disabili. Tutta l'area, ci assicurano, sarà priva di barriere architettoniche."
I lavori, quindi proseguono e il consorzio annuncia la chiusura dei cantieri tra 1 anno circa, con l'accesso ai cittadini per Natale del 2017.
"Vigileremo sui lavori per garantire il rispetto della convenzione e fare in modo che quest'opera diventi un punto strategico all'interno del patrimonio naturalistico e archeologico del Municipio VI."




giovedì 13 ottobre 2016

RIPRISTINO ILLUMINAZIONE DEL PARCO SINISGALLI

I componenti del cdq D.Musolino e R. Santilli dopo aver rilevato il mancato funzionamento di più di 30 lampioni al parco di Ponte di nona (CIa Chiodelli/Conti), li hanno tracciati e numerati, apponendo una etichetta (purtroppo non sono numerati da ACEA come quelli che stanno in strada) e hanno effettuato la segnalazione per conto del comitato. Un lavoro strepitoso che potete vedere nella mail. Il comitato in occasione dell'incontro con l'assessore all'ambiente del Municipio ha sollecitato il ripristino. Nei giorni scorso ACEA è intervenuta ripristinando tutte le lampadine spente.

I RECORD DEL VI MUNICIPIO E LA CARENZA DI STRUTTURE SCOLASTICHE.



I RECORD DEL VI MUNICIPIO E LA CARENZA DI STRUTTURE SCOLASTICHE.




Da un recente studio fatto proprio dal Comune di Roma si evince che il VI Municipio, è caratterizzato dal maggiore fabbisogno di asili nido in tutta Roma e dal dal maggiore fabbisogno di servizi per le famiglie con minori su tutta Roma. Se però si va analizzare il maggior fabbisogno di strutture scolastiche per l'infanzia all'interno del Municipio è nel versante Prenestino che c'è maggiore carenza. Bruttissimo record. Di fronte a questa situazione suona come una vergogna e uno scandalo che a ponte di nona ci siano ben due strutture comunali per l'infanzia gia costruite e pronte all'uso. Stiamo parlando del nido di Via Luigi Crocco di fronte alla stazione ponte di nona e del nido nel punto verde qualità di ponte di nona. Altra strutture scolastiche pronte per l'infanzia pronta si trova a Villaggio Prenestino in Via Montagano e a Lunghezzina a Via Monte Michelangelo. Un amministrazione pubblica, visti i numeri, dovrebbe affrontare tale priorità. immediatamente. Invece queste sono strutture costruite da anni e per vari motivi mai aperti. Su alcune ci ono stati intoppi burocratici su altre invece c'è stato solamente un vergognoso taglio di fondi come nel caso dell'asilo di Via Luigi Crocco. non ci sono soldi per aprire le scuole da noi.

scarica il PDF dello Studio del Comune di Roma