venerdì 20 aprile 2012

Complanari A24. Il CDQ incontra Strada dei Parchi per verificare il progetto




Ieri pomeriggio, l’Ing. Rocchi, direttore tecnico di Strada dei Parchi, la società che gestisce l’A24, che intendo ringraziare personalmente anche dalle pagine di questo sito, mi ha ricevuto, dietro mia esplicita richiesta, per illustrare il progetto delle complanari agli abitanti di Ponte di nona.  In ogni caso vi ricordo che sul sito di "Strada dei Parchi" è presente una apposita sezione dedicata alle complanari e una brochure di presentazione, 

Di seguito l'illustrazione dell'opera, secondo quello che ci ha riferito l'Ingegnere:

L'obiettivo dell'opera è quello di separare i flussi di lunga percorrenza da quelli locali particolarmente intensi. Tale separazione verrà effettuata mediante l’affiancamento di due vie complanari di tipo urbano per una estensione totale di circa 11.0 km.  Le complanari, di tipo urbano, non avranno quindi  la corsia di emergenza, e partiranno dall’altezza dello svincolo di Togliatti fino alla barriera Roma est. Sarà realizzata una terza corsia di marcia in direzione L’Aquila, fra lo svincolo di Portonaccio e lo svincolo di Togliatti,  eliminando tuttavia la corsia di emergenza

Di seguito si riporta la descrizione del progetto nelle due direzioni Roma est - Verano  e viceversa:

Barriera Roma EST – Verano (innesto tangenziale Est)

Dopo la barriera Roma est in direzione Roma per un primo tratto non verrà costruita una vera e propria complanare ma l’attuale carreggiata verrà allargata da 2 a 4 corsie, più la corsia di emergenza. Tale allargamento dovrebbe consentire un maggiore deflusso di macchine soprattutto al rientro nei fine settimana.  La complanare vera e propria inizierà ad un km circa  prima dello svincolo per ponte di nona.
Quindi i pontenonini che tornano a casa dopo una gita fuori porta, percorreranno il tratto a 4 corsie e per poter prendere l’uscita di ponte di nona dovranno immettersi obbligatoriamente nella complanare. Lo stesso dicasi per chi intende uscire all’uscita di Settecamini.
I pontenonini che invece si immettono nell’A24 dall’uscita di ponte di nona direzione Gra o comunque direzione Verano avranno le seguenti possibilità a seconda della loro destinazione.
Coloro che intendono immettersi nel Gra possono prendere la complanare o alternativamente l’autostrada. Se prendono l’autostrada potranno rimettersi nella complanare subito prima del GRA per poi accedere alle relative uscite. Il tratto della complanare tra ponte di nona e Settecamini sarà a tre corsie.  
Chi deve prendere le uscite di Tor Cervara (di nuova costruzione) e Togliatti dovrà prendere per forza  la complanare. Invece, chi da Ponte di nona dovrà raggiungere le uscite via Fiorentini, Portonaccio o proseguire verso l’innesto con la tangenziale  est (Verano) potrà prendere direttamente anche l’autostrada. La complanare termina a Togliatti. Da Togliatti a Verano invece dovrebbe rimanere così com'è oggi.

Svincolo GRA

Stanno già costruendo due nuove rampe  di maggior lunghezza, consentendo di diminuire la reciproca interferenza fra il traffico autostradale e quello del GRA.


Verano (innesto tangenziale Est)

Nel tratto tra Portonaccio e Togliatti saranno predisposte tre corsie. Tuttavia, la terza corsia sarà ricavata dall’attuale corsia di emergenza tra lo svincolo di Togliatti. Da Togliatti a poco prima di  Tor Cervara non ci sarà una vera e complanare ma sarà allargata la careggiata da due a quattro corsie. Chi intende prendere lo svincolo per Tor Cervara o il GRA o lo svincolo di Settecamini poi deve prendere la complanare vera e propria che inizierà poco prima dello svincolo di Tor Cervara. Chi intende uscire a Ponte di nona potrà prendere alternativamente la complanare o l’autostrada.
Infatti poco prima dell’uscita di ponte di nona ci sarà una intersezione tra autostrada e complanare che consente di passare appunto dall’A24 alla complanare stessa. Tale inserzione è ottima per noi di ponte di nona in quanto consente di prendere l’A24 per tornare a casa e bypassare il traffico  diretto a Tor Cervara GRA e Settecamini il quale dovrà per forza prendere la complanare. Chi dal GRA deve andare a ponte di nona deve prendere per forza la complanare. Proseguendo dopo ponte di nona (11 km circa), la complanare terminerà e proseguirà l’autostrada che anche in questo tratto diventerà da due a quattro corsie.

Casello e pedaggio

Nei pressi dello svincolo di ponte di nona un tratto di complanare è già costruita. Lo svincolo di ponte di nona pertanto si prenderà dalla complanare e porterà inevitabilmente al casello come avviene oggi. Qualora non dovessimo pagare il pedaggio si dovrebbero togliere fisicamente il casello. Alla nostra specifica domanda se dovremo continuare a pagare il pedaggio ci è stato risposto:
1) Che ancora non è stato deciso
2) Non dipende da Strada dei Parchi tale decisione. Strada dei Parchi qualora non dovesse ricevere più gli introiti del casello dovrebbe compensare con l’aumento delle tariffe per gli altri caselli.
3) La competenza spetta al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (che attualmente è tutt'uno con l’economia e all’ANAS
4) la decisione potrà dipendere anche su quale sarà l’ente che avrà in gestione la complanare. Se l’affidano a Strada dei parchi, che è un soggetto privato, dovrà ricevere in qualche modo il compenso per la gestione stessa.
Infine, sempre in merito al pagamento del pedaggio, ci è stato riferito che  anche il tratto di A24  dal GRA fino all’innesto con la tangenziale EST attualmente gratuito  è gestito da strada dei parchi. Gli utenti però non pagano il pedaggio perché c’è un accordo con il Comune di Roma in base al quale lo stesso paga una cifra a strada dei parchi per la gestione. Pertanto in alternativa all’aumento del casello gli enti locali si potrebbero sobbarcare i costi per la manutenzione come stanno facendo per il tratto attualmente gratuito. Si consideri peraltro che la complanare non è una autostrada (manca anche al corsia di emergenza) e che il pagamento del casello è pertanto improponibile.

Conclusioni
L’opera, per come è stata progettata e per come si sta realizzando (il termine dei lavori è previsto per il 2014) è di fondamentale importanza per il nostro territorio. Noi tutti abbiamo scommesso su Ponte di nona anche in virtù della futura costruzione delle complanari. I tempi di percorrenza per andare e tornare al centro dovrebbero essere notevolmente ridotti, Si poteva fare di meglio costruendo anche le corsie di emergenza ma ormai i giochi sono fatti.
Invece, in merito alla questione del pedaggio la battaglia anche se difficile è ancora aperta e sarà necessario sensibilizzare l’opinione pubblica e i politici (totalmente assenti su questa questione)  per evitare questo salasso ai danni della cittadinanza.
L’incontro in definitiva è stato utilissimo oltre per capire quali saranno i flussi di traffico per questa importantissima opera anche per comprendere come stanno le cose sulla questione pedaggio e fare una battaglia con più cognizione di causa.  

Bruno Foresti
Presidente Cdq

Acr Ponte di nona: prima festa del quartiere

L'associazione culturale ricreativa Ponte di nona propone, per il primo di luglio,  la prima festa del quartiere 10:00  – apertura s...