venerdì 15 febbraio 2013

Via Salone e Via Noale, sopralluogo di Fonti, Presidente Commissione LLPP Municipio VIII




In data odierna, la Commissione lavori pubblici, presieduta dal Consigliere Municipale Massimo Fonti, ha effettuato un sopralluogo, alla presenza dell'UOT manutenzione strada e del Comitato di quartiere Nuova Ponte di Nona, su Via di Salone, tratto rotatoria via Collatina, rotatoria Via Noale, e su Via Noale, al fine di accertare le problematiche della strade in questione. 

In questa occasione abbiamo descritto la situazione delle strade e presentato le nostre richieste resocontate nel documento consegnato all’attenzione della commissine che trovate in allegato.
La commissione nella persona di Fonti, che ha sottolineato il fatto di essere a fine mandato e che molte delle cose proposte hanno bisogno di tempo per essere realizzate, ha dichiarato le cose elencate qui.
Per quanto riguarda Via Noale:
- Segnaletica orizzontale: è in consegna i lavori per il ripristino della segnaletica. Potremmo averla per quest’anno.
- Illuminazione: se non è stata messo nel piano di investimento del Municipio 20110-2013 (e di questo Fonti ci farà avere notizia) non avremo i lavori per quest’anno. L’impegno è quello di considerare come prioritaria l’illuminazione di quella strada nel prossimo piano di investimenti (2014-2017)
- Infrastrutture: i tecnici del Municipio prepareranno in questi mesi un progetto che riguarderà la messa in sicurezza e la sistemazione della strada. Tale progetto sarà poi inserito, se approvato, nel piano di investimenti del prossimo anno.

Per quanto riguarda Via di Salone
- Vista la pericolosità della strada e della tristemente famosa “curva della morte” dove ogni anno avvengono numerosi incidenti si è ritenuto prioritario intervenire in questa direzione.
- In particolare sarà nei prossimi giorni effettuato un sopralluogo con i vigili che una volta rilevata la pericolosità della curva Segnaletica stileranno una delibera dirigenziale che porterà alla sistemazione della segnaletica opportuna.
- Illuminazione: vale quello detto per via Noale. 
Per il Comitato di quartiere ero presente Bruno Foresti ,Carmine D'Anzica e Chiara Del Guerra. La Commissione è stata convocata a seguito della nostra segnalazione al Municipio VIII.


Di seguito il documento consegnato.

Richiesta messa in sicurezza via di Salone (tratto Collatina-via Noale) e via Andrea Noale

Situazioni attuale delle due strade
Attualmente le due strade sopportano un numero elevato di veicoli, tra l’altro in costante aumento visto la crescita esponenziale che la periferia est di Roma sta vedendo in questi anni. 
La causa di tale aumento deriva dalla nascita di nuovi quartieri come Colle degli Abeti, Lunghezzina e la recente Nuova Ponte di Nona, tutto ciò deve essere associato ad un aumento delle costruzioni nei vicini più vecchi quartieri tra cui Case Rosse, Lunghezza e Castelverde. Altrettanto importante è la presenza di un pedaggio al casello di Ponte di Nona per immettersi sull’A24 che, tenendo presente l’esiguità della distanza dal GRA e i recenti aumenti, è considerato eccessivo dai cittadini. Inoltre, centinaia di persone ogni settimana raggiungono il Centro Commerciale “Roma Est” tramite queste strade.
Queste condizioni hanno portato il traffico a raddoppiare in pochi anni e, tenendo conto degli esercizi commerciali presenti in zona, è da considerare che il traffico non è solo composto di autovetture private ma anche di grandi mezzi commerciali (talvolta al limite della tenuta delle strade).
A riprova di ciò vi sono le condizioni di traffico sulle due strade in special modo la mattina. Per percorrere i pochi Km (2,2 km) delle due strade talvolta ci si impiega decine di minuti.
Anche a causa delle suddette condizioni le due strade sono soggette ad una usura che ne peggiora transitabilità e sicurezza.

Dati attuali sulle due strade
Via Noale: 1500 mt
Via di Salone (tratto Collatina – rotatoria via di Noale):  700 mt

Entrambi le vie sono luogo di diversi e costanti incidenti che negli ultimi 5 anni hanno causato 3 morti e numerosi feriti. 

La fondazione ANIA (fondazione per la sicurezza stradale) in collaborazione con il comune di Roma ha raccolto le segnalazioni degli automobilisti dei punti critici della rete stradale romana. In questa classifica le due vie sono risultate tra le più pericolose del comune di Roma dal 2011.

Valutazione di rischio in base ai criteri individuati dalla fondazione ANIA:



Via di Salone fino a via Noale
Via Noale fino a stazione “La Rustica UIR”
Via Noale da “La Rustica UIR” fino a GRA
1) cattiva progettazione infrastrutturale della strada (andamento planimetrico dell’asse, intersezioni, sezioni trasversali);
X


2) cattiva manutenzione del manto stradale e delle barriere laterali;
X
X

3) scarsa presenza di barriere laterali di protezione degli ostacoli fissi (alberi, pali, spalle dei ponti), di contenimento o non adatte per impatti con chi circola su due ruote;
X
X

4) scarsa aderenza del manto stradale;
X
X

5) cattiva manutenzione della segnaletica orizzontale e verticale;
X
X

6) mancanza o inappropriatezza della segnaletica;
X
X

7) scarsa visibilità dovuta a cattiva manutenzione (taglio dell’erba e delle siepi ai bordi della strada);



8) scarsa illuminazione;
X
X

9) presenza di intersezioni (incroci) con scarsa visibilità.




 Come si può vedere entrambe le strade (Via di Salone fino a via Noale e via Noale fino alla strazione “La Rustica UIR), hanno delle gravi carenze strutturali che ne inficiano la sicurezza. In particolare, è da evidenziare che la segnaletica e l’illuminazione  in alcuni casi non sono carenti ma totalmente inesistenti,come avviene per esempio per via di salone nel tratto iniziale dove la scarsa ampiezza della carreggiata impedisce di disegnare una linea di mezzeria per creare due corsie di marcia. Riguardo a via di Salone la cattiva progettazione fa riferimento alla cosiddetta “curva della morte”: curva improvvisa con scarsa visibilità e non segnalata che spesso porta il conducente che non conosce la strada a sbandare. Altrettanto importante è il dissesto causato dall’usura di strade non progettate per un traffico così ingente e composto dai veicoli che realmente vi transitano. Un esempio fra tutti sono gli enormi automezzi che partono dal parcheggio di Tir posto su via di Salone per raggiungere il GRA  e che transitando su via Noale (non adeguatamente costruita per supportare tali carichi) l’hanno praticamente distrutta. 


Proposte 
Via di Salone fino a incrocio con via Noale
  • Segnalare la curva (detta “della morte”) e ampliare la carreggiata per l’intero percorso.
  • Rifare asfalto ed eliminare le buche 
  • Posizionare i guard rail
  • Potare l’alberatura laterale
  • Installare una segnaletica orizzontale 
  • Adeguare la segnaletica verticale
  • Illuminare le strada
Via Noale fino a “La Rustica UIR”
  • Rifare asfalto ed eliminare le buche 
  • Posizionare i guard rail
  • Eliminare gli avvallamenti
  • Installare una segnaletica orizzontale 
  • Adeguare la segnaletica verticale
  • Illuminare le strada
Via Noale da “La Rustica UIR” a GRA
  • Lo svincolo per prender la strada passando sul ponte della ferrovia è troppo stretto e obbliga i veicoli pesanti a manovre complesse che contribuiscono a creare il traffico. E’ auspicabile che lo svincolo sia allargato o che il traffico dei mezzi pesanti sia limitato.

Acr Ponte di nona: prima festa del quartiere

L'associazione culturale ricreativa Ponte di nona propone, per il primo di luglio,  la prima festa del quartiere 10:00  – apertura s...