lunedì 28 gennaio 2013

Lo scandalo delle paline dell'Atac a Ponte di Nona

Con alcune manifestazioni i pionieri di Ponte di Nona riuscirono dieci anni fa a far arrivare un servizio bus nel nostro quartiere. Furono portate le paline mobili per le fermate non ancora definitive e sembrò per tutti un traguardo importante, sperando che poi il servizio di trasporto pubblico potesse sempre migliorare. Ma invece la speranza si è trasformata in rammarico. Da allora non è stato fatto nulla: le paline mobili dopo anni sono ancora la, abbiamo ancora delle fermate “non definitive” tranne per due casi via Capetti e via Chiodelli angolo via Ponte di Nona. Peraltro non solo sono assenti le paline ma anche e soprattutto la segnaletica orizzontale di colore giallo che delimita lo spazio di sosta riservata ai bus, fondamentale per poter consentire ai viaggiatori di accedere nel bus e scendere dallo stesso in sicurezza ed evitare ingorghi di traffico, allorchè il bus è costretto a fermarsi letteralmente in mezzo alla strada. le fermate non a norma in tutto sono dieci.
Tra le tante segnaliamo ad esempio:

Fermate di bus con barriere architettoniche, posto dietro ai parcheggi, senza segnaletica orizzontale e con paline rimovibili (via Raoul Chiodelli)



Lo scandalo delle fermate dietro a cassonetti della spazzatura  dove peraltro si fermano le macchine costringendo il bus a fermarsi nella corsia di sorpasso. Vi lascio immaginare le condizioni in cui gli utenti devono aspettare il bus (Via Caltagirone)





·        






Fermate segnalate da dalle strisce gialle (quindi in regola) ma senza palina (via Gastinelli)




·        





Fermate addirittura  in corrispondenza di attraversamenti pedonali (via Chiodelli)



·       






Fermata provvisoria anche dinanzi al frequentatissimo Centro commerciale!!!












E' indecente che a Roma possa esistere un quartiere ormai terminato da alcuni anni che dal punto di vista della mobilità versi in questo stato.I Cittadini di ponte di nona chiedono di risolvere tale problema, facendo un piano razionale dei percorsi dei bus  nel nostro quartiere, consultando preventivamente anche il Comitato di quartiere e i pendolari stessi e quindi installando paline e apponendo segnaletiche definitive!
A noi non interessa se sia competente il Consorzio o il Comune a noi interessa che il nostro quartiere venga messo a norma. Come peraltro in due casi è già stato fatto!!!
Non chiediamo mica la luna ma solo quella che dovrebbe essere la NORMALITA'!!!






Acr Ponte di nona: prima festa del quartiere

L'associazione culturale ricreativa Ponte di nona propone, per il primo di luglio,  la prima festa del quartiere 10:00  – apertura s...