giovedì 12 maggio 2016

I cittadini di Nuova Ponte di nona chiedono la differenziata porta a porta

Basta fare un giro per le strade nel quartiere. Intorno ai cassonetti, peraltro ormai vetusti e rotti, vere discariche a cielo aperto. Cumuli impressionanti di rifiuti di ogni tipo. Frigoriferi, materassi, divani poltrone. il quartiere sta diventano una discarica.
Ma perché succede?
Noi siamo l'unico quartiere assieme a Colle degli Abeti dove ancora si fa la differenziata stradale e siamo circondati da quartieri e paesi dove c'è la differenziata porta a porta. Purtroppo molte persone abitanti di quei quartieri non volendo rispettare la raccolta differenziata vengono a scaricare da noi. Di qui lo schifo che vedete. In più si aggiungono i rovistatori che non fanno altro che aumentare la sporcizia. E' necessario che il nostro quartiere passi al porta porta a porta condominiale. Le strutture dei condomini si addicono perchè hanno quasi tutti spazi interni e piani piloty dove riporre i propri cassonetti, un po' come avviene da anni a Colli Aniene. La raccolta porta a porta responsabilizza il cittadino che certamente sarà controllato anche dagli altri condomini e avrà tutto l'interesse ad avere il suo quartiere e il suo condominio piu pulito. Inoltre il porta a porta impedirà agli scaricatori abusivi nel proseguire con questi gesti incivili.
Ma attuare il porta a porta nel nostro quartiere non basta. Servono più controlli per chi si ostinasse a buttare in strada i rifiuti.
 E serve una gestione dei rifiuti sana ed efficiente, che non abbia intoppi e non provochi ritardi nella raccolta. Attualmente purtroppo non è così e ne vediamo le conseguenze

Acr Ponte di nona: prima festa del quartiere

L'associazione culturale ricreativa Ponte di nona propone, per il primo di luglio,  la prima festa del quartiere 10:00  – apertura s...