mercoledì 24 aprile 2013

L'Assessore De Palo risponde al Comitato sulla questione scuole

Riportiamo la risposta, cosi come ci è arrivata. 


Carissimi,

Grazie per avermi inviato la lettera con le vostre richieste in campo educativo e scolastico per Ponte di Nona, ho potuto leggere con attenzione e condivido la vostra preoccupazione.

Conosco bene la situazione del quartiere e, pur nella grande fatica di reperire risorse in un momento storico particolare come quello che stiamo vivendo, il diritto all'istruzione e la cura dei nostri bambini rappresentano per questo assessorato una priorità.

So bene che la zona di Ponte di Nona, che sarebbe dovuta essere una "nuova centralità", di fatto è rimasta un quartiere “dormitorio”, ma a mio avviso questa situazione é soprattutto frutto della mancanza di pianificazione urbanistica degli ultimi venti anni.

Vi informo che nel piano di ampliamento 2013/2014 che ogni anno il Dipartimento in collaborazione con i vari municipi redige per l'anno scolastico successivo, sarà chiesta, per il Municipio VIII, l'apertura di due nuove scuole dell'infanzia: Borghesia (a via Paternò) per 40 posti e Rosciano per 75 posti.

Tuttavia dovete sapere anche che la realizzazione concreta del piano è subordinata all'approvazione del bilancio e alla contestuale assegnazione dei fondi necessari.

Per quanto riguarda l'Infanzia a via Prampolini, si sta occupando del progetto di trasformazione il Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana, ma l'apertura della scuola non è stata segnalata al tavolo quindi probabilmente non potrà essere finanziata a settembre. Non mi piace dare false speranze, non è nel mio stile.

Vi rassicuro che da parte mia c'è la piena consapevolezza della necessità di incrementare i servizi educativi e scolastici nelle zone, come Ponte di Nona, per lungo tempo dimenticate e in cui nonostante tutto si fanno figli.

Per venire incontro ai tanti genitori in difficoltà e viste le oggettive difficoltà economiche in cui versa l'amministrazione comunale, sono convinto che la strada da seguire sia anche quella della sussidiarietà attraverso un utilizzo più razionale e pianificanto delle risorse e dando maggiore fiducia ai genitori nella loro capacità di scegliere.

Scusate se mi sono dilungato, ma resto vicino alle vostre esigenze e vi ringrazio per il lavoro che svolgete nel fare da tramite tra genitori e l'amministrazione.

Un abbraccio,

Gigi

Acr Ponte di nona: prima festa del quartiere

L'associazione culturale ricreativa Ponte di nona propone, per il primo di luglio,  la prima festa del quartiere 10:00  – apertura s...