lunedì 24 settembre 2012

Aspettando che affrontino l'emergenza scuole....


....vi aggiorniamo sulla situazione.
Per quanto riguarda i nidi, se prosegue celermente la costruzione del nido vicino al centro commerciale, i lavori (per la costruzione di una cucina!) per il nido Oscar Romerovanno a rilento. Nido che servirebbe come il pane per il nostro quadrante. Peraltro si tratta di un asilo già finanziato in tutto, perché già presente in bilancio.  I lavori di sistemazione della cucina iniziati alla chiusura estiva, dovrebbero finire a metà ottobre. Gli arredi sono già stati ordinati.
All'ufficio scuola del Municipio VIII ancora non hanno stabilito quale sarà la modalità di assegnazione. Potrebbero attingere dalla graduatoria esistente chiedendo la disponibilità ai genitori. Metodo che non brilla in trasparenza ma sicuramente più celere. In realtà sul sito del Comune di Roma c'è una notzia che fa riferimento ad un mini bando per l'assegnazione dei posti attualmente disponibili in tutti i nidi...Forse potrebbe rientrarvi anche questo? 

Per la scuole materne attendiamo il bilancio. Lì si dovrebbe sapere se il Comune ha tenuto conto delle esigenze del nostro territorio. Attendiamo il bilancio con ansia.

Per quanto riguarda le primarie, l'IC Nuovo ponte di nona ha formalizzato l'emergenza classi per il prossimo anno,  facendo alcune proposte. In particolare, abbiamo ricevuto per conoscenza la Comunicazione dell'IC Ponte di nona con la quale ha chiesto, per l'anno scolastico 2013/2014 di utilizzare le aule a Corbellini che attualmente ospitano una scuola dell'infanzia che fa capo ad un altro istituto comprensivo.  l'IC Ponte di nona nuovo propone di spostare la scuole dell'infanzia attualmente ospitata a Corbellini  nelle aule vuote di Prampolini.

Il Comitato di quartiere, ritenendo che anche le aule di Corbellini serviranno alle esigenze di quell’istituto, per le scuole medie ed elementari, nel  prossimo futuro ha scritto al Municipio chiedendo:
-di risolvere l’emergenza almeno per i prossimi due anni scolastici, individuano le aule dove potranno tenersi le lezioni
- di farsi parte attiva presso il Sindaco rappresentando l’urgenza del problema per finanziare in questo bilancio un nuovo istituto scolastico nel nostro territorio, in particolare a Colle degli Abeti, totalmente privo di plessi scolastici.
-  di affrontare immediatamente il problema, per risolverlo per tempo
Il Comitato ha dichiarato sin da subito che si opporrà a qualsiasi soluzione (paventata da alcuni ) che potrebbe comportare la chiusura di una scuola materna nel nostro quartiere, visti i numeri spaventosi delle liste di attesa delle scuole materne in questione.
Infine il Comitato ha suggerito di convocare con urgenza i dirigenti scolastici per analizzare la situazione  ed effettuare le opportuneverifiche e unitamente ( se lo si ritiene opportuno)a due rappresentati del nostro Comitato.

La nota è del 18 luglio ma non ha ricevuto riscontro
Alla prossima puntata, sperando di avere buone notizie.

Acr Ponte di nona: prima festa del quartiere

L'associazione culturale ricreativa Ponte di nona propone, per il primo di luglio,  la prima festa del quartiere 10:00  – apertura s...